logo

Studio Legale Associato
Avv.ti Pasquale e Gerardo Consiglio

avvocato

Rubrica

Lo sapevate che…….

avvocati

Lo sapevate che la sosta innanzi ai passi carrabili è vietata anche ai proprietari dei box che abbiano conseguito la relativa autorizzazione.

 

Lo stabilisce l’art. 158 – comma 2- lett.a del codice della strada; dispone l’articolo: “ La sosta di un veicolo è inoltre vietata: a) allo sbocco dei passi carrabili;”.

Ciò comporta che il proprietario del box, il quale creda di avere diritto alla sosta innanzi al box, in quanto proprietario dello stesso e titolare della relativa autorizzazione, è in errore, e rischia la contravvenzione come chiunque altro automobilista che posteggi innanzi ad un passo carrabile.

 

Volete sapere perché?

Intuitivamente, ognuno pensa di essere nel giusto quando fa il seguente ragionamento: “è così semplice; siccome sono proprietario del box, ed ho pagato per l’autorizzazione, l’articolo che stabilisce il divieto di sosta non include anche me ma vale soltanto per gli altri; è normale che se qualcuno posteggia davanti al mio box m’impedisce di uscire con l’auto; e, dunque, è giusto che paghi la contravvenzione;”.

Fin qui il ragionamento è logico e corretto, perché la “ratio” del divieto di sosta, in effetti, è proprio quella di consentire ai titolari dell’autorizzazione la manovra di uscita dal box, in qualsiasi momento della giornata.

Però, la “ratio” del divieto per consentirsi l’accesso e l’uscita del box, e quella che la estende anche ai titolari dell’autorizzazione del passo carrabile, non è la stessa.

Quindi se si ragiona da persone comuni si resta sempre perplessi di fronte all’avvocato che ci spieghi che il divieto in effetti si riferisce anche a chi ha l’autorizzazione; e peggio ancora, se ce lo spieghi un vigile urbano, pronto ad elevare la contravvenzione proprio nei nostri confronti.

 

Eppure è esattamente così. La spiegazione è data dal fatto che questo divieto, esteso alla generalità dei cittadini comporta il rispetto di un principio giuridico differente, ed importantissimo, rispetto al mero diritto di fare manovra per uscire o entrare nel proprio box.

Qual’è questo principio? Che tutte le strade sono demaniali, cioè pubbliche. E che quindi non può mai riconoscersi a nessuno, e neanche al titolare dell’autorizzazione per il passo carrabile, la pretesa che solo allo stesso sia consentito di posteggiarsi, perché ciò equivarebbe a sancirne una sorta di proprietà. Ed, invece, se un bene è pubblico, o demaniale, spetta soltanto allo Stato, ovvero alla collettività.

Share by: